Vino, Birra, Enogastronomia e buona tavola

MASI AGRICOLA: L'ARTE DI FARE IL VINO

Scritto da Eva di Pretoro • Martedì, 9 febbraio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Vino rosso

I vini di Masi si distinguono per essere vini molto piacevoli, equilibrati e riconoscibili, infatti a questa azienda è stato attribuito il merito di avere "rivoluzionato l'arte di fare il vino nelle Venezie".

Il nome deriva da "Vaio dei Masi" ("piccola valle" di Masi nella valle di Negrar, in Valpolicella classico),ed  il primo vigneto fu acquistato dalla famiglia Boscaini, alla fine del diciottesimo secolo.

I vigneti di Masi sono di proprietà della famiglia Boscaini da sei generazioni. Sandro Boscaini è presidente dell'azienda; sono coinvolti i figli Alessandra e Raffaele; il fratello Bruno si occupa della parte tecnico-industriale e il fratello Mario è socio non operativo.

L'azienda è cresciuta gradualmente nel corso degli anni grazie ad un' attenta acquisizione di nuovi vigneti nelle zone classiche della Valpolicella, del Bardolino e del Soave, scegliendo unicamente terreni e posizioni ideali o vigneti di importanza storica.

Nell'ultimo decennio si è ampliata in altre aree del Triveneto e più recentemente sta sviluppando progetti in Toscana, in collaborazione con Serego Alighieri, e all'estero in Argentina.

La specializzazione di Masi è caratterizzata da vini delle Venezie che ne rispecchiano carattere e stile e sono prodotti con uve autoctone.

L'azienda è leader nella produzione di vini storici, come l'Amarone e il Recioto con la tecnica dell' "appassimento" ed è riuscita ad ottenere fama mondiale producendone sette diversi tipi di cui ben cinque da vigneti singoli.




>>Continua a leggere "MASI AGRICOLA: L'ARTE DI FARE IL VINO"

6687 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Il PINOT NERO

Scritto da Eva di Pretoro • Lunedì, 8 febbraio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Vino

Pinot nero (o Pinot noir) tra tutti i vitigni a bacca rossa del mondo è considerato uno dei più nobili, e allo stesso tempo è il più difficile da interpretare. Il Pinot Nero è notoriamente un'uva difficile da coltivare e da vinificare, pertanto richiede particolari attenzioni e buone capacità in cantina.

L'indiscussa patria del Pinot Nero è la Borgogna - e in particolare la Côte d'Or - dove quest'uva riesce a dare il meglio di sé sotto innumerevoli interpretazioni, anche grazie alle condizioni climatiche della zona. Nella Côte de Nuits i vini da Pinot Nero sono in genere robusti e complessi, con intriganti note minerali e speziate. Nella vicina Côte de Beaune è invece il carattere fruttato dell'uva a prevalere nello stile di questi vini, più rotondi e dalla maturazione più rapida.

Nelle altre zone della Borgogna si trovano buoni esempi di Pinot Nero nel villaggio di Pommard; altri interessanti esempi, con qualità diverse fra loro, sono i vini prodotti nella Côte Chalonnaise, Mercurey e Givry. In Francia il Pinot Nero è inoltre presente nella Champagne, dove è usato per la produzione dei celebri spumanti, nella Valle della Loira e in Alsazia.



>>Continua a leggere "Il PINOT NERO"

8714 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Azienda Agricola GALLEGATI: terre di Romagna

Scritto da Eva di Pretoro • Domenica, 7 febbraio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Vino rosso fermo

L'azienda  GALLEGATI si trova in una piccola realtà della Provincia di Ravenna nel cuore della Romagna.

Ha una superficie totale di circa 20 Ha ed è divisa in due unità poderali. Una di circa 10 Ha si estende nella pianura di Faenza ed è ad indirizzo frutticolo, l’altra di circa 10 Ha si trova sulle colline di Brisighella ed è ad indirizzo viticolo ed olivicolo.

L’azienda è condotta da Antonio e Cesare Gallegati, che con grande passione, hanno iniziato un’attività di produzione di vini Doc e Docg di alta qualità. Dagli anni novanta ad oggi hanno trasformato l'azienda agricola paterna in una delle migliori cantine della regione (hanno avuto il riconoscimento dal gambero rosso 'cantina emergente' 2010)

I vini sono tipici della Romagna ed hanno profumi e sapori intensi, fruttati e particolarmente piacevoli. Le produzioni di vino sono limitate e ottenute con le migliori tecniche di vinificazione.

Grandi vini per piccole linee produttive: la loro produzione si concentra su due rossi,  un bianco ed un albama passito.


>>Continua a leggere "Azienda Agricola GALLEGATI: terre di Romagna"

3928 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

LAMBERTI "DIECI" : VINO LEGGERO NATURALMENTE

Scritto da Eva di Pretoro • Sabato, 6 febbraio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Vino bianco

Si chiama “Dieci”, il nuovo brand di Lamberti, cantina veronese del Gruppo Italiano Vini,  ha lanciato due nuove tipologie di vino, Chardonnay e Rosè, che, grazie alla particolare esposizione dei vigneti, alla vendemmia anticipata, al processo di vinificazione, l’utilizzo di lieviti particolari durante la vinificazione, permettono di ottenere questo vino “naturalmente leggero” sia nel contenuto alcolico (solo 10 gradi), che nella quantità di calorie (meno di 65 calorie per bicchiere).

in più Lamberti propone la linea "Prima Luna" Early Harvest, anche qui la vendemmia è anticipata rispetto alla naturale epoca di maturazione delle uve che compongono questo nuovo vino. L’uva non eccessivamente matura è più acida e ha minor contenuto zuccherino che quindi si trasforma in minor contenuto alcolico naturalmente.


>>Continua a leggere "LAMBERTI "DIECI" : VINO LEGGERO NATURALMENTE"

10215 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

IL CANNONAU

Scritto da Eva di Pretoro • Mercoledì, 3 febbraio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Vino rosso

l Cannonau è il vitigno a bacca nera più diffuso in Sardegna. La coltivazione di questo vitigno è diffusa in tutta l'isola ma concentrata nelle zone più centrali del territorio, nelle zone più interne, in particolare l’Ogliastra. Quì la Doc si articola nelle tre sottozone: Jerzu, Oliena e Capo Ferrato.

Dalle uve cannonau si produce prevalentemente il vino DOC Cannonau di Sardegna, rosso o rosato, ottenuto con al minimo il 90% di uve cannonau ed il 10% di uve a bacca nera.

Non se ne conosce con certezza l'origine e anche se la maggior parte degli esperti è concorde nel ritenerlo importato dalla penisola iberica.  Resti di vinaccioli risalenti a 3200 anni fa sono stati infatti ritrovati in diverse zone dell'isola, facendo del Cannonau il probabile vino più antico del Mediterraneo.


>>Continua a leggere "IL CANNONAU "

7127 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

FRANCIACORTA BARONE PIZZINI: MIGLIORE BIO IN ITALIA

Scritto da Eva di Pretoro • Mercoledì, 3 febbraio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Spumante

L'azienda vitivinicola franciacortina Barone Pizzini inaugura il 2010 con un nuovo riconoscimento attribuito alle sue bollicine da viticoltura biologica, di cui e' pioniera in Franciacorta: la prestigiosa Guida ai vini biologici d'Italia 2010 ha premiato il Franciacorta DOCG Saten di Barone Pizzini come miglior spumante bio in Italia, ricompensando il continuo impegno dell'azienda nel proporre al pubblico etichette che abbiano raggiunto la miglior sintesi tra alta qualita' e rispetto per l'uomo e la terra.

 La Guida del critico enogastronomico Pierpaolo Rastelli, giunta quest'anno alla tredicesima edizione e considerata ormai un "must have" tra le guide enogastronomiche, rappresenta uno dei piu' completi manuali per sommelier, esperti di vino o piu' semplicemente appassionati wine-lover, riunendo i migliori vini da viticoltura biologica e biodinamica prodotti da aziende certificate e offrendo descrizioni precise della provenienza e delle caratteristiche organolettiche di ciascuno.


>>Continua a leggere "FRANCIACORTA BARONE PIZZINI: MIGLIORE BIO IN ITALIA"

15062 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Azienda Vitivinicola "Il Poggiarello": grandi vigne sui colli piacentini

Scritto da Eva di Pretoro • Lunedì, 1 febbraio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Vino rosso fermo

"Consapevoli del fatto che il buon vino si fa nella vigna è nella vigna che concentriamo gran parte del nostro lavoro;Il nostro obiettivo è di dare al vino la possibilità di esprimersi al meglio. Con competenza e serenità svolgiamo il nostro lavoro, sicuri che il vino prodotto, annata dopo annata, ci darà la giusta conferma."

La storia dell'azienda vitivinicola Il Poggiarello inizia nel 1882 quando il nonno Perini incontra il nonno Ferrari.Da allora si sono susseguite generazioni di viniviticoltori e di modi di rapportarsi all'uva e al vino, fino ad arrivare ai pronipoti di oggi che nel 1980 hanno rilevato l'azienda in completo degrado. Infatti dal 1982 è incominciata la "riorganizzazione".

Siamo nelle parti di Piacenza, precisamente nella parte della Val Trebbia, già nel XVI secolo era conosciuta ed apprezzata per la qualità dei suoi vini.

I 13 ettari di vigneto circostanti l'aziendaIl Poggiarello sono suddivisi in appezzamenti (perticati) omogenei per qualità del terreno ed esposizione.
Ad ognuno di questi venne data la qualità di uva che meglio si adattava e per ogni perticato c'è un nome significativo per storia e tradizione.

Oggi l'azienda produce circa 100.000 bottiglie integrando le varietà tipiche delle colline piacentine (Gutturnio Malvasia Ortrugo) con varietà più internazionali.


>>Continua a leggere "Azienda Vitivinicola "Il Poggiarello": grandi vigne sui colli piacentini"

7965 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Riconosciuta la "Doc" al vino di Todi

Scritto da Eva di Pretoro • Giovedì, 28 gennaio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Vino bianco
E' arrivato il riconoscimento definitivo alla Denominazione di Origine Controllata "Todi" da parte del Comitato Vini del Ministero delle Politiche Agricole.

Un grande successo dei produttori di uva e delle cantine del territorio, rappresentati dai produttori Associati Vino Grechetto di Todi "Progres".

Grande la soddisfazione dell’amministrazione comunale, nella persona del Sindaco Ruggiano e dell'assessore Ciani delegato al monitoraggio e al coordinamento dell’iniziativa.

L'assessore Ciani ha dichiarato: "Il risultato ottenuto è un prezioso riconoscimento di attenzione e di stima, ma è un grande punto di partenza che ci auguriamo dia nuova linfa alle produzioni agricole, ai nostri vini ed a tutto il turismo enogastronomico.

L'amministrazione comunale ringrazia il Ministero delle Politiche Agricole per avere avuto grande considerazione e grande rispetto per un territorio come il nostro, piccolo per dimensioni, ma grande per tradizioni e risorse".


>>Continua a leggere "Riconosciuta la "Doc" al vino di Todi"

3679 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!