Vino, Birra, Enogastronomia e buona tavola

Lambrusco, il vino italiano più esportato al mondo finirà ancora sotto l'albero

Scritto da Ciro Iodice • Lunedì, 15 dicembre 2008 • Commenti 0 • Categoria: Vino rosso frizzante
Ottima qualità, giusto prezzo anche al tempo della crisi” Giorgio Giannotti, presidente dei due Consorzi per la tutela e la promozione dei Vini Reggiani fa il punto della situazione su un mercato, quello dell’imbottigliato, che negli ultimi due mesi dell’anno è destinato a superare i quattro milioni di euro di fatturato.

Naturalmente l’analisi che stiamo svolgendo come consorzio è ancora in corso – prosegue Gianotti – quello che possiamo dire è che comunque è un comparto significativo quello generato dalla vendita dei vini tipici della provincia reggiana. Si pensi che il volume d’affari negli ultimi due mesi del 2007 si attestava intorno ai 3 milioni e 200 mila euro per quanto riguarda le bottiglie del Reggiano Doc e di ben oltre i 505 mila euro relativi alle vendite delle bottiglie dei Colli di Scandiano e Canossa”.

Ma il 2008 per i consumi, anche quelli agroalimentari, segna al rosso?
Crediamo che i consumi possano salire e per il Lambrusco Reggiano e i Colli di Scandiamo Canossa possiamo essere ottimisti. “Se qualcuno cerca un prodotto di qualità per i regali di Natale, moderatamente alcolico e di sicuro effetto, può tranquillamente affidarsi alle bollicine reggiane. Penso sia un eccellente suggerimento quello di far trovare sotto l’albero o sulle tavole imbandite, qualche bottiglia di vino tipico delle nostre terre, che in provincia reggiana si può fregiare di due marchi di certificazione per eccellenza quale il Reggiano Doc ma anche l’etichetta Colli di Scandiano e Canossa Doc”.


>>Continua a leggere "Lambrusco, il vino italiano più esportato al mondo finirà ancora sotto l'albero"

6391 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Cena di pesce: Prosecco Millesimato o Rabosello?

Scritto da Bernet Franca • Domenica, 19 ottobre 2008 • Commenti 0 • Categoria: Prosecco, Vino rosso frizzante
Qualche giorno fa abbiamo programmato una cena con amici e colleghi al ristorante Cal di Mezzo di Caonada (Montebelluna, TV), scegliendo piatti di pesce per ogni portata.

D'altra parte è quasi impossibile scegliere altro, perchè il titolare del locale, Fabio Sesti, Calabrese D.O.C. di Amantea (CS), non propone altro: Capesante gratinate, frittura di alicette, carpaccio di salmone, e gamberetti con polentina per antipasto; linguine rosse all'astice per primo piatto; spigola all'acqua pazza per secondo.

Oltre alle proposte di Fabio qualcuno dei commensali (me compresa) ha scelto di aggiungere, alla fine del pasto, un po' di fritturina mista: anelli di totani, gamberi e canestrelli.

Le premesse facevano presagire una cena lunga ed abbondante con piatti delicati ma anche con alcune "incursioni" nello speziato (il carpaccio) e nel piccante (i gamberetti dell'antipasto e l'astice del primo).

Al momento della scelta del vino da sposare a cotanta cena la tavolata di otto persone si è divisa in due partiti.

Prosecco o Rabosello?


>>Continua a leggere "Cena di pesce: Prosecco Millesimato o Rabosello?"

8826 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!