Vino, Birra, Enogastronomia e buona tavola

Al vero Prosecco occorre un nome univoco

Scritto da Ciro Iodice • Venerdì, 9 gennaio 2009 • Commenti 0 • Categoria: Prosecco
Paris Hilton ed il prosecco Rich
Il Prosecco è forse un dei più sorprendenti successi del made in italy enologico.

Con la fine dell’anno si è raggiunta quota 150 milioni di bottiglie di vino ottenute dall’omonimo vitigno coltivato solo in Veneto (e sono poco meno delle metà delle bottiglie di Champagne vendute nel mondo).

Ma c’è un problema fondamentale con il nome di Prosecco si vendono le cose più disparate (cose, appunto perché alcune non posso essere definite esattamente vino.
Dal Prosecco Rich in lattina con testimonial Paris Hilton alla chicca del Cartizze (che è una limitatissima produzione di prosecco dolce che nasce in una appezzamento di pochi ettari chiamato Cartizze), da bottiglie vendute a un euro o poco meno a bottiglie vendute a 15-20 euro.

Intorno al Prosecco c’è troppa confusione, troppe tipologie di prodotto, troppe origini diverse.
Il prosecco per consolidare il proprio successo, sconfiggere le imitazione e mettere al bando la scarsa qualità deve trovare un nome. Un vino non può chiamarsi con il nome di vitigno altrimenti chiunque lo può produrre ovunque.


>>Continua a leggere "Al vero Prosecco occorre un nome univoco"

3407 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Cena di pesce: Prosecco Millesimato o Rabosello?

Scritto da Bernet Franca • Domenica, 19 ottobre 2008 • Commenti 0 • Categoria: Prosecco, Vino rosso frizzante
Qualche giorno fa abbiamo programmato una cena con amici e colleghi al ristorante Cal di Mezzo di Caonada (Montebelluna, TV), scegliendo piatti di pesce per ogni portata.

D'altra parte è quasi impossibile scegliere altro, perchè il titolare del locale, Fabio Sesti, Calabrese D.O.C. di Amantea (CS), non propone altro: Capesante gratinate, frittura di alicette, carpaccio di salmone, e gamberetti con polentina per antipasto; linguine rosse all'astice per primo piatto; spigola all'acqua pazza per secondo.

Oltre alle proposte di Fabio qualcuno dei commensali (me compresa) ha scelto di aggiungere, alla fine del pasto, un po' di fritturina mista: anelli di totani, gamberi e canestrelli.

Le premesse facevano presagire una cena lunga ed abbondante con piatti delicati ma anche con alcune "incursioni" nello speziato (il carpaccio) e nel piccante (i gamberetti dell'antipasto e l'astice del primo).

Al momento della scelta del vino da sposare a cotanta cena la tavolata di otto persone si è divisa in due partiti.

Prosecco o Rabosello?


>>Continua a leggere "Cena di pesce: Prosecco Millesimato o Rabosello?"

9039 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!