Vino, Birra, Enogastronomia e buona tavola

Nasce "Progetto Chianti" per valorizzare il vino

Scritto da 100vino • Giovedì, 15 luglio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Mercati e Tendenze

Si chiama “Progetto Chianti srl” ed è una nuova società nata dalla compartecipazione fra la Fidi Toscana Spa, la finanziaria della Regione Toscana, e il Consorzio del Vino Chianti. E' un nuovo strumento a sostegno delle aziende in una delle produzioni, quella del vino Chianti, che rappresenta un fiore all'occhiello, conosciuto in tutto il mondo, dell'agricoltura Toscana.

Lo scopo principale della nuova società è quello di porsi come punto d'incontro fra i produttori del vino Chianti e i vari operatori della filiera per il miglioramento qualititativo e distributivo del Chianti Docg.

"L'obiettivo della Regione Toscana

sottolinea l'assessore Salvadori

è quello di offrire ai produttori toscani tutti gli strumenti per qualificare ancora di più uno dei prodotti d'eccellenza del territorio, quale il vino Chianti, sostenere le imprese e favorire i processi di aggregazione, dare impulso a meccanismi che rendano più razionale il processo distributivo e garantire la maggiore visibilità al prodotto toscano di qualità. Un modo per aiutare le imprese a fronteggiare la crisi e la concorrenza favorendo processi che garantiscano ai produttori il giusto riconoscimento e ai consumatori, in Toscana e fuori, la riconoscibilità della qualità toscana."

A “Progetto Chianti” potranno associarsi aziende produttrici e distributrici del territorio.
La società avrà compiti di intervento a largo raggio a favore delle aziende. Dal supporto tecnico amministrativo e anche di tipo finanziario, ai disciplinari con standard di eccellenza, alla produzione di regolamenti e uso di marchi distintivi, al controllo e certificazione del prodotto, alla promozione, alla regolazione dell'immissione del prodotto sul mercato.


>>Continua a leggere "Nasce "Progetto Chianti" per valorizzare il vino"

7179 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

7ª Rassegna Monotematica: I vini autoctoni

Scritto da Eva di Pretoro • Lunedì, 8 febbraio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Vino e manifestazioni

Quattro giorni dedicati ai vini che raccontano la storia del nostro territorio. Questo il programma della 7ª edizione della Rassegna Monotematica “Vini Autoctoni” in programma dall'11 al 14 febbraio.

La manifestazione, organizzata dall'Assessorato alle Attività Produttive in collaborazione con la delegazione trevigiana della Federazione Italiana Sommelier Albergatori e Ristoratori e dell'enologo Remigio Possamai, ha come obiettivo la promozione dei vini ottenuti dalla coltivazione dei vitigni peculiari della zona veneto-friulana.

La rassegna si propone con un programma in quattro serate basato su uno stretto legame tra enologia e gastronomia, grazie alla proficua collaborazione con Slow Food del Triveneto che offrirà all'assaggio piatti e presidi tipici della zona.


>>Continua a leggere "7ª Rassegna Monotematica: I vini autoctoni"

9776 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Bere sostenibile accorciando le distanze: km ZERO

Scritto da Eva di Pretoro • Lunedì, 26 ottobre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Vino

Foto di batega
Accorciare le distanze significa aiutare l’ambiente, promuovere il patrimonio agroalimentare regionale e abbattere i prezzi.

"Chilometri zero” si riferisce ai nostri consumi giornalieri, alle abitudini alimentari.

Far volare il vino e far navigare la carne contribuisce in modo significativo all’emissione di anidride carbonica, mentre cibarsi in modo energicamente corretto (con prodotti locali) permette di risparmiare decine di chili di petrolio.

Il tentativo è quello di cambiare stile di vita ricordando che spendiamo, in termini energetici, più di quel che ingurgitiamo massacrando con il consueto e continuo accanimento l’ecosistema del nostro pianeta.

Bisogna fare solo più attenzione sceglierndo preferibilmente dei prodotti che non abbiano fatto centinaia di chilometri per entrare nel nostro frigorifero.
Dovremmo impegnarci nell’acquisto dei cibi direttamente da chi li produce, così si eviterebbero i vari passaggi che fanno lievitare i prezzi (intermediari, distributori) ma soprattutto sarebbe un bene per il PIANETA.

Questo accade già nei mercatini agricoli distribuiti su quasi tutto il territorio regionale dove le tipicità vengono vendute senza intermediazioni, niente imballaggio e nessun costo di conservazione, i FARMER'S MARKET.

foto di NatalieMaynor 

UN BENE ANCHE PER LE NOSTRE TASCHE

Privilegiando l'acquisto di prodotti locali e di stagione si può risparmiare oltre cento euro al mese rispetto ai 467 Euro che ogni famiglia destina mensilmente in media all'acquisto di alimenti e bevande al mese.
Facendo acquisti direttamente nella quasi 50mila imprese agricole nazionali è possibile ridurre di un terzo il costo della spesa mentre il latte fresco è disponibile ad un prezzo ridotto di oltre il 30 per cento in uno delle centinaia di distributori automatici sparsi su tutto il territorio la cui lista è consultabile sul sito www.coldiretti.it


>>Continua a leggere "Bere sostenibile accorciando le distanze: km ZERO"

3753 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!