Vino, Birra, Enogastronomia e buona tavola

Full immersion in ... wine!

Scritto da Eva di Pretoro • Lunedì, 15 febbraio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Vino

Per godersi il mondo del vino e dell'enogastronomia anche fuori dal contesto italiano finalmente si organizza presso la scuola di inglese Anglomania il corso "Full immersion in ... wine!".

Si tratta di una proposta pensata da Matteo Marenghi.

Il corso, strutturato in 3 giorni, esplora tutto il vocabolario utile a descrivere i processi del settore vitienologico, a condurre degustazioni con operatori internazionali, ad accogliere e gestire proficuamente visite aziendali, a trattare con buyer e clienti, al dialogo utile nelle fiere, alla vendita su internet .

Il corso è dedicato a chi già conosce l'inglese e vuole ampliare nello specifico la terminologia del comparto vitienologico, per lavoro o anche solo per cultura.


>>Continua a leggere "Full immersion in ... wine!"

3138 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

CONEGLIANO: BLOCCATO PROSECCO TAROCCO PER IL REGNO UNITO

Scritto da Eva di Pretoro • Venerdì, 12 febbraio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Normativa vinicola

L’ Ispettorato per il controllo della Qualità agroalimentare di Conegliano ha smascherato una gran bella frode:

Rosecco – vino spumante Brut - Rosé” ovvero Prosecco tarocco, ne sono state sequestrate oltre 14.000 bottiglie di vino denominato .

Il vino era stato prodotto e imbottigliato da una ditta del trevigiano e stava per essere messe in commercio sul mercato inglese.

Forse i produttori speravano sull’assonanza dei nomi e sui colori delle etichette per trarre in inganno i consumatori.


>>Continua a leggere "CONEGLIANO: BLOCCATO PROSECCO TAROCCO PER IL REGNO UNITO"

7982 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

TUMORI: VINO A BASSA GRADAZIONE ALCOLICA RIDUCE I RISCHI

Scritto da Eva di Pretoro • Martedì, 19 gennaio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Mercati e Tendenze

Londra - Bere vino con una minore gradazione alcolica puo' ridurre il rischio di cancro al seno e all'intestino.

E' il consiglio che il World Cancer Research Fund ha dato agli appassionati bevitori di tutto il mondo.

Secondo i dati dell'organizzazione, infatti, bere vino a 10 gradi invece che i piu' comuni vini a 12 o 14 gradi permette di ridurre del 7 per cento il rischio di cancro.
''Centinaia di casi potrebbero essere evitati se solo si passasse ad una gradazione alcolica minore. Per ogni 100 persone che rinunciano al vino troppo alcolico, 5 svilupperanno cancro agli intestini invece che 6'', hanno dichiarato i portavoce del World Cancer Research Fund. ''Dal punto di vista della prevenzione sappiamo che non bere affatto è la cosa migliore'', ha detto Rachel Thompson, Science Programme Manager dell'organizzazione.
 


>>Continua a leggere "TUMORI: VINO A BASSA GRADAZIONE ALCOLICA RIDUCE I RISCHI"

10906 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Gran Bretagna: Coldiretti, Non solo broccoli, nei pub il vino sostituisce la birra

Scritto da Ciro Iodice • Martedì, 10 febbraio 2009 • Commenti 0 • Categoria: Mercati e Tendenze, Vino

Non è solo il broccolo italiano a sostituire il cavolfiore inglese poiché nel 2008 è aumentato del 10 per cento il valore delle esportazioni di vino Made in Italy nel Regno Unito dove è crollato il consumo di birra al livello piu' basso degli ultimi dieci anni, secondo i dati della British Beer and Pub Association. E' quanto emerge da una analisi della Coldiretti che evidenzia la crescente passione degli inglesi per la cucina italiana, sulla base dei dati Istat relativi ai primi dieci mesi del 2008.

Se nei ristoranti ed in cucina secondo il Times il broccolo sta sostituendo il cavolfiore, nei pub il vino - sostiene la Coldiretti - sta togliendo progressivamente spazio alla birra inglese nonostante le proteste contro la presenza di lavoratori italiani

Le esportazioni di vino Made in Italy oltre Manica - stima la Coldiretti - hanno superato nel 2008 per la prima volta il valore di mezzo miliardo di euro con una predilezione per lo spumante. Una evoluzione in netta controtendenza rispetto ai consumi di birra nei pub dove, anche per effetto della crisi si sono bevute - precisa la Coldiretti - 1,8 milioni di pinte in meno al giorno, nel terzo trimestre rispetto a quello analogo dell'anno precedente.


>>Continua a leggere "Gran Bretagna: Coldiretti, Non solo broccoli, nei pub il vino sostituisce la birra"

2906 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!