Vino, Birra, Enogastronomia e buona tavola

Azienda vinicola Umani Ronchi:grandi uve per grandi vini

Scritto da Eva di Pretoro • Sabato, 20 febbraio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Vino bianco fermo

Di proprietà della famiglia Bianchi-Bernetti da quasi cinquantanta anni, la UMANI RONCHI fu fondata come Azienda Agricola nel 1957 da Gino Umani Ronchi a Cupramontana, nel cuore della zona di produzione del Verdicchio Classico, nelle Marche.

L'Azienda Vinicola Umani Ronchi, si è distinta come grande interprete dei due vini più rappresentativi della regione Marche, Verdicchio e Rosso Conero.

La proprietà vitata dell'Azienda comprende una superficie totale di 210 ettari distribuiti su 12 distinti appezzamenti con caratteristiche uniche, nel rispetto e nella valorizzazione del terroir e di vitigni autoctoni di Marche e Abruzzo.

Non manca la ricerca su alcuni tra i più rappresentativi vitigni internazionali come Chardonnay, Sauvignon Blanc, Cabernet Sauvignon e Merlot, per la creazione di vini innovativi da mettere a confronto con le più eccellenti produzioni mondiali.

Impressiona la qualità media dei vini, ma dietro al successo di questa cantina c’è un progetto serio che combina ricerca e impegno, idee chiare e un obiettivo che non ammette compromessi: produrre grandi uve per produrre grandi vini e gli investimenti, in primis dedicati alle vigne, sono lì a dimostrarlo.


>>Continua a leggere "Azienda vinicola Umani Ronchi:grandi uve per grandi vini"

16452 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

IL ROSSO DI CONERO

Scritto da Eva di Pretoro • Sabato, 23 gennaio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Vino rosso
Il Rosso di CONERO può essere definito tra i migliori  rossi marchigiani.

Le sue origini sono antichissime: i primi a "scoprirlo" furono i monaci Benedettini, che con le uve raccolte alle falde del Conero, producevano uno splendido Rosso. Forse furono loro a dare il nome attuale al vino, derivandolo dall'appellativo che i greci davano al corbezzolo o "ceraso marino", che cresce sui fianchi del Conero.

Prodotto nella splendida area del Monte Conero e le colline circostanti, riguarda 7 comuni, Ancona, Camerano, Numana, Offagna, Sirolo ed in parte Castelfidardo ed Osimo, tutto il promontorio del Conero è un meraviglioso ambiente per la coltivazione delle uve rosse grazie al microclima continentale ravvivato dalle brezze marine e dal terreno calcareo.

I vigneti riferiti al Rosso Conero sono coltivati generalmente a spalliera, con una densità variante dai 2500 ai 4000 ceppi dei nuovi impianti.

DOC dal 1967 il Rosso Conero si ottiene vinificando le uve del vitigno Montepulciano, unito poi da uve Sangiovese (per un 15% massimo) e ne circolano sul mercato due versioni, una base che deve presentare una gradazione minima di 11,5 gradi e una versione Riserva che deve avere una gradazione minimo di 12,5° e un invecchiamento di almeno due anni.


>>Continua a leggere "IL ROSSO DI CONERO"

3249 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!