Vino, Birra, Enogastronomia e buona tavola

O’ scuru o’ scuru. L'Etna Rosso tra arte e poesia

Scritto da 100vino • Lunedì, 28 dicembre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Vino rosso

L' O’ scuru o’ scuru nasce nel profondo sud italiano, sulle pendici dell'Etna, da vitigni Nerello Mascalese (80%) ed il Nerello Cappuccio (20%).

La declinazione di questo vino rosso viene prodotto da una giovane azienda vitivinicola - Al-Cantàra - che in poco tempo ha saputo affermarsi sul mercato sia per il connubio, unico e prezioso nel suo genere, tra uva, versi e pastelli, sia per la qualità dei vini, riconosciuta con alcuni premi di portata nazionale e internazionale: fra questi il Vinitaly e la Douja D’or nel 2008, nonché Pramaggiore e la selezione del Sindaco nel 2009.

L' O’ scuru o’ scuru non è solo un vino fine a se stesso, ma è frutto di un progetto.
Il nome della giovane azienda, portata avanti da Pucci Giuffrida, ha un nome cercato, studiato, voluto, pieno di significato e di allegoria.
“al-cantàra” in arabo significa “ponte”: ed è proprio come un ponte che Giuffrida ha voluto unire elementi storici della terra siciliana in un sottile collegare fra loro arte, vino e poesia.

Per chi conosce le opere di Nino Martoglio, cui i vini di questa azienda vitivinicola si ispirano, sa che i suoi versi ricreano sapientemente l’atmosfera elegante e raffinata, con una dovizia di particolari dove il sapore emerge in chiave figurativa.

E così, ad esempio, “O’ scuru o’scuru” è la silloge di sonetti siciliani sulla “maffia” – trattata chiaramente in chiave nient’affatto elogiativa o encomiastica – diventando il nome di un rosso DOC, sulla cui etichetta è rappresentato l’ambiente tipico delle osterie siciliane di qualche tempo addietro, colori cupi, avventore con bottiglia in una mano, penna d’oca nell’altra, intento a scrivere qualcosa sotto la fioca luce di una candela.

Ma torniamo al vino “O’ scuru o’scuru”.


>>Continua a leggere "O’ scuru o’ scuru. L'Etna Rosso tra arte e poesia"

3496 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Rupi del Vino - Il film documentario di Ermanno Olmi

Scritto da 100vino • Giovedì, 24 dicembre 2009 • Commenti 2 • Categoria: Eventi

Presentato al Festival di Roma lo scorso ottobre, arriva per una visione casalinga in formato DVD l'ultimo film-documentario firmato Ermanno Olmi: Rupi del Vino.

"Cinque sono i motivi per bere: l'arrivo di un amico, la bontà del vino, la sete presente e quella che verrà, e qualunque altro ". (Oddone Colonna, Papa Martino V - 1431)

Questa recente opera cinematografica ha la scopo di comunicare quanto di eroico è stato fatto nei secoli in Valtellina dall’uomo che, con diligenza e scienza, si è rapportato positivamente all’ambiente realizzando un territorio coltivato che ancora oggi, e anche per il futuro, è viva e provata testimonianza di sapienza agricola, di capacità produttiva, di rispetto della natura e di valorizzazione del territorio.

Ermanno Olmi, nel progettare questa sua ultima opera pone come centralità la Valtellina, le vigne e i vini.
Scrive:

Chi fra noi, cittadini comuni, ha ancora un rapporto diretto e partecipe col mondo del vino?
Credo, oramai, solamente quei pochi che il vino lo coltivano, ne curano i frutti e lo producono.

Per il cittadino comune, ossia il cittadino metropolitano, l’approccio al vino è con gli scaffali espositivi: la bottiglia da rigirare tra le mani, anche se dall’etichetta non si capisce molto.
Qualcuno, con ingenua curiosità, espone il vetro in controluce per vedere trasparenza e colore del contenuto.
Chissà.
In passato, invece, non era così.

Il momento del vino, nella mia infanzia contadina, era vissuto con partecipazione diretta al rito che ogni anno puntualmente si ripeteva e perpetuava a cominciare, appena fuori dall’inverno, dalla preparazione della vigna con la cura dei tralci e della zolla. E poi in primavera, quando le mani del vignaiolo frugavano con dolcezza nel fitto del fogliame dove spuntavano i primi grappoli ancora minuti come neonati.

 

 


>>Continua a leggere "Rupi del Vino - Il film documentario di Ermanno Olmi"

7811 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Progetto SMACh. Per non subire il cambiamento climatico in viticoltura

Scritto da 100vino • Giovedì, 17 dicembre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Tecnica e coltivazione

Gestire il cambiamento climatico e non subirlo, grazie ad un nuovo approccio alla viticoltura.

È questo l’obiettivo del Consorzio per la tutela del Franciacorta, che ha presentato i risultati del progetto SMACh (sviluppo modello agrometereologico previsionale per la maturazione dello Chardonnay in Franciacorta) presso l’azienda Barone Pizzini di Corte Franca.

La comunità scientifica mondiale è concorde sul fatto che siamo di fronte ad un processo di generale mutamento climatico; i primi risultati di tali variazioni sono le estremizzazioni dei fenomeni meteorologici.
Anche in Franciacorta i dati raccolti negli ultimi 10 anni dai tecnici del Consorzio confermano notevoli oscillazioni dello svolgersi delle fasi fenologiche della vite, con conseguenti ripercussioni sulla programmazione delle operazioni colturali e, in particolare, sulla progettazione e dimensionamento dei cantieri di raccolta.


>>Continua a leggere "Progetto SMACh. Per non subire il cambiamento climatico in viticoltura"

4782 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Incontro nelle Langhe: Azienda Agricola Cerrino

Scritto da Eva di Pretoro • Sabato, 14 novembre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Vino bianco fermo


Nelle aspre colline di Langa in località Cappelletto nel comune di Trezzo Tinella, si trova l'Azienda Agricola Cerrino, viticoltori da più generazioni.

L'azienda possiede 9 ettari di terreno, ed è circondata da vigneti esposti a Sud - Est coltivati ad uva Moscato d'Asti, Dolcetto d'Alba, Langhe Chardonnay, Langhe Nebbiolo, Langhe Favorita, Barbera d'Alba.

L'obiettivo dell'azienda,è quello di mantenere la tipicità dei vini, imponendo un'accurata attenzione ed effettuando lotta guidata ed integrata, con potature verdi e diradamenti pre-vendemmiali.


>>Continua a leggere "Incontro nelle Langhe: Azienda Agricola Cerrino"

4369 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!