SuperWhites: grandi vini bianchi del Friuli a Roma

vino-bianco-2
L’evento offre un’occasione unica per confrontare le caratteristiche dei vini bianchi, che costituiscono il 55% della produzione enologica regionale: dalle varietà autoctone – ribolla gialla, malvasia, verduzzo friulano, ramandolo, picolit – ai vitigni internazionali, come pinot grigio, pinot bianco, chardonnay e sauvignon.

SuperWhites, nasce dalla collaborazione tra produttori friulani di qualità e Slow Food Friuli, ed ha l’obiettivo di promuovere nel mondo l’immagine dei vini locali, testimoni di un territorio particolarmente vocato alla produzione enologica di altissimo livello, cui si affiancano specialità alimentari di pari valore.

Sabato 20 febbraio, dalle 17 alle 20, tredici enoteche di Roma e quattro nel resto della regione ospitano 58 produttori SuperWhites per una presentazione e degustazione, libera e gratuita, delle ultime annate di alcuni loro vini.

Domenica 21 febbraio, dalle 15 alle 19,30, nelle affascinanti sale del Waldorf Astoria Rome Cavalieri Hotel si tiene l’evento centrale della manifestazione: una grande degustazione collettiva, alla presenza dei produttori, per conoscere i vini bianchi di eccellenza del Friuli.

L’ingresso ha un costo di 10 Euro per i soci Slow Food e 15 Euro per i non soci.

In abbinamento ai SuperWhites il pubblico può assaggiare alcune eccellenze gastronomiche della regione: prosciutto crudo del Consorzio di San Daniele, salame del Collio friulano e prosciutto Praga con osso di Morgante e il formaggio Montasio del Consorzio che ne tutela la tipicità.

WineNews, all’estero gli italiani bevono vino locale e birra
Rupi del Vino – Il film documentario di Ermanno Olmi