Il vino rosso contro ulcera e mal di stomaco?

RedWine

Su Dimagrisci Informato è riportata la notizia che, secondo uno studio dell’Università di Siena, un consumo moderato di vino rosso ha effetti benefici nei confronti dell’Elicobacter Pylori, ed in particolare i vini siciliani.

Una ricerca dell’Università di Siena commissionata dall’Associazione Nazionale Città del Vino conferma che il vino rosso, consumato in quantità moderata, ha effetti benefici sulla salute.
Analizzando 13 vini provenienti da diverse regioni italiane i ricercatori del dipartimento di Scienze ambientali dell’Ateneo si sono concentrati sugli effetti contro l’Helicobacter pylori, il principale patogeno della mucosa gastrica, e contro i radicali liberi: i risultati dello studio dimostrano che tutti i vini testati sono attivi contro l’Helicobacter, batterio che provoca ulcere e che è fattore di rischio di carcinoma e linfoma gastrico.

Anche la dannosa presenza di radicali liberi può essere combattuta con il Cabernet e il Sangiovese toscani, il Cabernet siciliano, il Montepulciano d’Abruzzo, il Nero d’Avola, il Merlot e il Syrah di Sicilia, i vini del Salento in Puglia, la Barbera del Piemonte, il novello di Chieti, il Gutturnio.
Una buona notizia per tutti gli appassionati che avranno un motivo in più per non rinunciare ad un buon bichiere.

Ah! Attenzione però: se il consumo di vino per ogni pasto va oltre i 350 ml, l’etanolo contenuto nel vino diventa aggressivo e dannoso per la mucosa gastrica.
Occhio, quindi alle quantità, bere con moderazione, sempre e con particolare attenzione alle attività post-prandiali: se dobbiamo guidare o svolgere altre mansioni che richiedono attenzione meglio ridurre!

NAPOLI: Il Policlinico Federico II sperimenta un “Elisir di bellezza” con l’uva
Nasce “Progetto Chianti” per valorizzare il vino