Come va conservata una bottiglia d vino ?

Per consentire ai vini di sviluppare pienamente il proprio potenziale bisogna avere una certa attenzione verso le bottiglie, in poche parole, come e dove vanno posizionate?
Le bottiglie vanno sempre coricate, in un luogo dove la temperatura sia fresca con una buona umidità, al buio e lontano da vibrazioni.
Ogni vino, in base alle proprie caratteristiche (leggero, strutturato, giovane, ricco di carattere) va conservato in un certo modo, ma in linea massima le regole sono le stesse per tutte le tipologie.

I valori di riferimento

Il parametro più importante per una buona conservazione è sicuramente la Temperatura: deve essere bassa e soprattutto costante perchè forti e ripetute oscillazioni di temperatura disturbano il vino e in certi casi lo rovinano del tutto.

I valori di riferimento sono 12-14 gradi per i bianchi e 16-18 per i rossi.

Nei casi di vini di buona struttura (come ad esempio vini maturati nel legno), si possono raggiungere anche i 15-16 per i bianchi e 18-20 gradi per i rossi .
Se si ha una cantina dove la temperatura passa in modo progressivo da 11 gradi a 20 gradi durante l’anno non c’è nulla da temere per le proprie bottiglie a patto che nn scenda mai sotto i 7 e non superi mai i 25 gradi perchè si rischierebbe la decomposizione o comunque la perdita totale della qualità del vino.

Un altro fattore molto importante è il tasso di umidità dell’aria : un tappo umido rimane elastico ed impedisce all’aria di entrare nella bottiglia ossidando il vino.
La candizione ideale è tra il 65% ed il 75% di umidità.

Studi recenti hanno dimostrato che l’umidità relativa è probabilmente il fattore centrale nella conservazione del vino, ancor più della temperatura. In parole povere, più l’umidità è elevata meglio si conserva il vino.
Bisogna però stare attenti, al di sopra dell’ 80-85% le etichette si danneggiano, in quel caso basterebbe coprirle con una semplice pellicola di plastica.

Le bottiglie inoltre vanno tenute al buio o in forte penombra: la luce accellera l’evoluzione del vino soprattutto se si tratta di bottiglie di vetro trasparente.
Bisogna anche stare molto attenti che non ci siano nelle vicinanze odori penetranti, le bottiglie di vino devono essere posizionate in una zona ben areata per ridurre il rischio di muffe.

Quindi, il consiglio è quello di tenere le bottiglie di vino il meno possibile dentro casa.
Evitate di lasciare le bottiglie vicino un forno e comunque lontano da fonti di calore quali termosifoni, lampade, faretti, stufe e da sbalzi improvvisi di temperatura come in garage o sul balcone.

Comunque, in casa, si può allestire una piccola cantinetta con pannelli di polistirene o di altro materiale isolante messo in un ripostiglio, in un armadio o in un semplice sottoscala in modo da riuscire a conservare le bottiglie in modo discreto.

WineNews, all’estero gli italiani bevono vino locale e birra
Rupi del Vino – Il film documentario di Ermanno Olmi