Vietti: l’arte veste il vino

vietti

Da quattro generazioni la famiglia Vietti produce vini in Castiglione Falletto, piccolo paese medievale situato al centro delle Langhe, un posto ottimo per la coltivazione della vite, la cosidetta “zona del Barolo”.

La storia degli ultimi 40 anni di quest’azienda è stata segnata dalle scelte di Alfredo Currado, enologo dal 1952, e della moglie. Alfredo fu il primo a selezionare e vinificare uve provenienti da singoli vigneti, concetto a quel tempo impensabile ma oggi usato da quasi tutte le aziende che producono Barolo e Barbaresco.
Nel 1961 nascono i primi “crus” Vietti, il Barolo Rocche ed il Barbaresco Masseria.
Appassionati d’arte, Luciana ed Alfredo, iniziano nel 1970 ad aggiornare le etichette dei loro vini.
Scelgono così di “vestire l’arte del loro lavoro in cantina” con “un pezzo d’arte in etichetta”.

E’ in quel momento che nascono così le nuove etichette, ancora oggi utilizzate.
L’idea era di dare ai vini una veste diversa, quindi dei “Vini con Etichette d’Autore”.
Da allora ad oggi artisti della fama di Gianni Gallo, Eso Peluzzi, Pietro
Cascella, Mino Maccari, Pier Paolo Pasolini, Claudio Bonichi, Valerio Miroglio, Pierflavio Gallina, Gioxe de Micheli, ed altri hanno collaborato nella realizzazione di etichette destinate ad arricchire non solo il patrimonio artistico ma anche quello vinicolo.

cantina

Dal 1982 l’”Etichetta d’Autore” è dedicata esclusivamente al Barolo Riserva Villero, vino proposto solamente nelle annate eccezionali. Con
l’annata 1990 per la prima volta si esce da i confini nazionali e la realizzazione dell’etichetta del Barolo Riserva Villero viene affidata
ad un’artista americana, Janet Fish. Per l’occasione, nel Marzo 1996, il vino e l’etichetta vengono presentati a stampa e clienti nel
prestigiosissimo MoMA, Museo di Arte Moderna, di New York.
Dal 2000, la gestione dell’azienda passa a Mario Cordero e Luca
Currado, figli di Alfredo e Luciana, ma l’attività produttiva resta sempre nel più grande rispetto della tradizione, con mentalità aperta ed evolutiva nella ricerca della massima qualità e piacere del vino.

WineNews, all’estero gli italiani bevono vino locale e birra
Rupi del Vino – Il film documentario di Ermanno Olmi